Non mollate!

192f230322f5b93f891d5b7bebb8bcc1.jpgL’uomo, per meglio dire il ragazzo, al quale il Milan affida tante speranze ieri si è presentato a San Siro col cappellino di lana. Pato sente già l’autunno e i suoi compagni hanno ancora più freddo di lui: il pareggio con il Catania ha fatto venire i brividi a tanti. «Siamo un po’ giù», ammette Zeljko Kalac. Parecchio giù: a meno 7 dalla prima.

Quando è sceso nello spogliatoio e ha visto la sua truppa ammutolita, Silvio Berlusconi non ha voluto infierire. Aveva passato gran parte del tempo in tribuna a discutere con una ragazza mora, una delle sue assistenti per la cura dell’immagine. Certo, questo Milan un bello spot non è e il peggio è che nessuno sembra sapere come trovare una sceneggiatura migliore. «Dovete rialzare la testa, potete ancora fare un campionato da protagonisti. Non dovete mollare, non mi bastano i buoni risultati in Champions», ha detto Berlusconi ai giocatori, poi è andato a farsi vedere il ginocchio dallo staff medico. Mai avrebbe immaginato di dover combattere lo scoramento generale prima ancora che arrivasse ottobre. «Tanti auguri presidente», c’era scritto in curva sud. Alla fine della partita, il lenzuolone di buon compleanno è rimasto a sbattere come una vela senza vento, mentre i fischi riempivano lo stadio.

Non mollate!ultima modifica: 2007-10-01T14:00:00+02:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento