Le altre dichiarazioni

f14c3f2d4ca13f4676dfe6858a4b4f45.jpgQueste le dichiarazioni rilasciate da Adriano Galliani e  Carlo Ancelotti al termine di Milan-Benfica 2-1:

Adriano Galliani:
“Pirlo è stato strordinario, ogni suo lancio si trasforma in una palla gol, è una gioia per gli occhi vedere Andrea giocare.
La Champions per il Milan è una manifestazione particolare: è la quindicesima volta in vent’anni che il Milan vi partecipa ed è arrivato ad otto finali nei quattordici anni precedenti.
Stasera abbiamo visto un calcio meraviglioso. Ci piace vincere, convincere e giocare bene. Il risultato però, è un po’ bugiardo, un po’ stretto, i tre punti sono arrivati comunque, siamo partiti bene.
La differenza tra la ChampionS e il campionato è abissale, sono praticamente due sport diversi. In Champions chiunque è Campione del proprio Paese, gioca e lascia giocare mentre in campionato chi si ritiene inferiore gioca in maniera del tutto differente.”

8fbf000eff7add3a572174ad494a08f3.jpgCarlo Ancelotti:
“Ci tenevamo a vincere perchè da stasera abbiamo ufficialmente rimesso in palio la Coppa dopo questi mesi trascorsi da Campioni in carica, ma adesso gli altri dovranno faticare per portarla via. Abbiamo iniziato bene e siamo contenti.
Pirlo è un giocatore importante, fa ruotare la squadra, da quando è arrivato è maturato molto. possiede grandi qualità, le ha sempre avute, ma adesso ha acquisito la consapevolezza delle sue capacità e per questo è molto apprezzato dai compagni.
In vista della partita di sabato contro il Parma abbiamo un giorno in più per prepararla rispetto alle ultime due gare di campionato. Abbiamo commesso due passi falsi e in quelle occasioni abbiamo avuto solo tre giorni per preparare le gare, prima per recuperare dalla SuperCoppa Europea e poi per il rientro dei giocatori dalle Nazionali. Saremo sicuramente più reattivi col Parma dal punto di vista fisico.
Possiamo fare bene sia in Champions che in campionato dove siamo solo all’inizio e non manca la possibilità di tornare ai vertici della classifica.
Riguardo a Dida, questa sera ha fatto bene e mi dspiace che ci siano delle critiche sia nei suoi confronti che in quelli di Gilardino, entrambi devono sentire l’affetto e la stima da parte di tutti.
Kakà ha giocato bene, è vero non ha trovato il gol, ma sulla rete di Inzaghi c’è gran parte del suo merito grazie alle tante accelerazioni.
Oddo e Jankulovski sono determinanti per la loro maturità e per le loro prestazioni importanti che ci permettono di esprimere un gran gioco.”

53b0a3ed9738ae82ae0a98d6dd8cb1bd.jpgMassimo Oddo:
“Quando sono uscito ho sentito l’ovazione da parte del pubblico, sono soddisfazioni e non è la prima volta che mi capita di ricevere gli applausi dei tifosi. E’ un segno di merito e di stima nei miei confronti che apprezzo molto.
Stasera abbiamo giocato una grandissima partita, per lunghi tratti abbiamo creato tanto. C’è solo il rammarico per non aver chiuso prima la gara, anzi abbiamo ricevuto la beffa con il loro gol nel finale. Cercheremo in futuro di limitare questi piccoli difetti.
La standing ovation per Rui Costa è stata una sensazione bellissima che ogni giocatore vorrebbe provare, è proprio quello che mi piacerebbe trovare quando andrò a giocare a Roma. E’ stato un gesto importante che meritano tutti quei giocatori che hanno sputato sangue per questa maglia.
Riguardo alla partita di Siena loro ci hanno chiuso di più rispetto al Benfica. Il Milan ha comunque una rosa davvero ampia e competitiva, tutti i giocatori hanno grandi qualità e per quanto riguarda il Siena ogni partita è una storia a sè. Poi il campionato è una competizione differente rispetto alla Champions, è un percorso più lungo mentre la Champions è un mini-torneo. Per il Siena raccogliere un punto contro il Milan conta tantissimo e chi è sceso in campo come Favalli e Cafu sono giocatori di grande valore che non hanno nulla da invidiarea chi ha giocato stasera.” 

Emerson:
“E’ un piacere per me vestire questa maglia, stare in questo ambiente. E’ stata la mia prima partita in Champions con la maglia rossonera a San Siro, peccato che alla fine il pubblico non si sia più fatto sentire perchè per noi giocatori il sostegno del pubblico è davvero importante. Sono venuto al Milan e ho trvato subito le motivazioni giuste, i miei compagni sono fortissimi e per me è un grande piacere poter giocare con loro. Il fatto che Ancelotti mi inserisca a partita in corso è un grande segno di fiducia nei miei confronti e questa era la cosa più importante per me quando sono arrivato. Ho trovato anche la fiducia dei compagni e dell’allenatore che a Madrid non avevo. Qui l’ambiente è diverso, mi sono trovato subito benissimo, ma devo comunque fare di più per aiutare la squadra.
Peccato per il gol nel finale, noi abbiamo crato tante occasioni.”

409667c5f19e363ae85920a94386d2b7.jpgInzaghi:
“Ho segnato un gol, ne ho sfiorati altri, sono stati davvero bravi i miei compagni a creare tante occasioni. Sono contento perchè sto bene. Per il gol è stato bravo Pirlo. Se queste sono le mie condizioni, sono davvero felice. Abbiamo disputato una buona gara e ci meritavamo di vincere, per noi poi era importante partire con i tre punti e di questo ne siamo felici.
Per quanto riguarda le differenze tra la Champions e il campionato è che in campionato ci conoscono, mentre in Europa le squadre sono più spregiudicate, ci danno più spazi. Ora però dobbiamo pensare alla gara di sabato contro il Parma, dobbiamo riposare per prepararla bene.”

afedae1267d19a53ee74423ed8be76a4.jpgKakà:
“Non è facile iniziare la Champions da Campioni d’Europa e siamo felici di essere partiti bene. Il gol purtroppo non è arrivato, l’importante comunque è che vinca la squadra e sta sera sono appunto arrivati i gol di Pippo e di Andrea. Io cerco sempre il gol perchè è il mio dovere farlo.
Incontrare Rui Costa è stata un’emozione incredibile perchè è un giocatore che ha fatto parte della storia del Milan.
Il nostro dovere è anche quello di difendere i giocatori che non giocano tante partite perchè non è mai facile entrare subito in condizione quando il Mister applica il turnover.
Pirlo lo porterei con me in Nazionale, è un giocatore con un talento differente, ha un piede fantastico e con il suo lavoro ci sta aiutando tantissimo.”

Le altre dichiarazioniultima modifica: 2007-09-19T09:44:14+02:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento