Attenti al Siena

51387f4918fea952ea7d983637d36d1c.gifProprio così: attenzione al Siena! La squadra toscana ha un nuovo presidente, Pier Luigi Fabrizi, caratterizzato da grande voglia di fare e ha attorno a sè l’entusiasmo degli oltre 7000 abbonati al club. Oltre ad avere un gran desiderio di riscattarsi dopo le due sconfitte in campionato contro Sampdoria (in casa) e Roma (in traferta) e l’eliminazione dalla Tim Cup patita a Cagliari: 2-1 il punteggio a favore dei sardi grazie alla doppietta di Acquafresca cui il Siena ha risposto con il solo gol di Maccarone.

Attenzione quindi, per il solito ma fondato motivo che la maggioranza della rosa toscana ha avuto quindici giorni per preparare Siena-Milan, mentre i rossoneri hanno ormai da una settimana mezza squadra via per le nazionali. Tutti giocatori che rientrano fra giovedì e venerdì e che avranno poche ore davvero per concentrarsi sulla sfida di sabato alle 18.00. Ma bisogna tenere conto anche del fatto che il Siena è reduce da un pre-campionato in cui ha segnato tanti gol. Le prime amichevoli di luglio le ha giocate contro Viterbese e Foligno: due vittorie, rispettivamente 2-1 e 6-1. Dopo lo 0-0 con i greci dell’Atromitos, la squadra allenata da Mandorlini ha vissuto le amichevoli agostane: 4 agosto Ascoli-Siena 0-1; 8 agosto Scafatese-Siena 0-4; 9 agosto Siena-Sorrento 2-1; 12 agosto Perugia-Siena 0-3; 17 agosto Cesena-Siena 0-2; 22 agosto Colligiana-Siena 1-5.

Rispetto alla scorsa stagione il Siena appare rafforzato fra i pali dove quella fra Manninger ed Eleftheropoulos c’è davvero una bella concorrenza, mentre in difesa la formazione toscana è stata solo un crocevia per Alessandro Lucarelli che, proprio via Siena, è passato dalla Reggina al Genoa. L’ex di turno è il giovane argentino Leandro Grimi in prestito dal Milan, mentre fra i nuovi si segnalano il centrocampista argentino Ricardo Veron, il difensore Simone Loria, il giovane e promettente nazionale under 21 Paolo De Ceglie e l’ottimo attaccante Christian Bucchi che può ritrovare tranquillamente la serenità dopo l’anno sotto pressione vissuto fra i clamori di una grande città come Napoli.

Attenti al Sienaultima modifica: 2007-09-13T11:00:29+02:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento