Kakà, Principe di Monaco

4a11456d7624ead81d0608fce7f5ea15.jpg

Dopo aver trascinato l’AC Milan alla conquista della UEFA Champions League nella stagione scorsa, Kaká ha avuto modo di festeggiare ancora nella giornata di oggi. Il milanista ha vinto infatti il premio di Miglior Giocatore dell’Anno UEFA. Nell’ambito della cerimonia per il sorteggio della fase a gironi di UEFA Champions League, il brasiliano è stato raggiunto sul podio anche dai compagni di squadra Paolo Maldini e Clarence Seedorf. Solo la presenza di Petr Čech ha impedito ai rossoneri di fare il pieno di premi.

‘Un posto speciale’
Kaká non è andato a segno nella finale di Atene ed è stato Filippo Inzaghi a marcare le reti del 2-1 sul Liverpool FC. Il 25enne brasiliano ha però realizzato dieci gol in 13 partite, precedendo di gran lunga Ruud van Nistelrooy, Peter Crouch, Fernando Morientes e Didier Drogba, tutti arrivati a quota sei. Parlando a uefa.com dopo la finale Kaká ha dichiarato: “Vincere tanti trofei rappresenta la mia motivazione. Sono già pronto per la prossima sfida. Questa UEFA Champions League, peraltro, avrà sempre un posto speciale nel mio cuore proprio perché sono stato anche capocannoniere della competizione”. ”Era per noi molto importante ritrovare il Liverpool finale dopo la sconfitta di Istanbul”.

Tripletta del Brasile
Kaká, che ha anche vinto il premio per il Miglior Attaccante, diventa il primo giocatore del Milan a essere nominato Giocatore dell’Anno UEFA per squadre di club. Il suo trionfo completa una tripletta per il Brasile. Ronaldinho ha vinto lo scorso anno e Ronaldo si è imposto nel 1998, quando giocava per l’FC Internazionale Milano. Kaká è stato anche il primo giocatore del Milan a riceve un premio UEFA, quando nel 2005 ha ottenuto quello di Miglior Centrocampista, un riconoscimento che in questa occasione è andato a Seedorf, dopo la grande stagione disputata lo scorso anno dall’olandese.

‘Imparare e migliorare’
Carlo Ancelotti ha deciso di far giocare Seedorf (Miglior Centrocampista) in posizione più avanzata al fianco di Kaká nel gennaio scorso. Il 31enne centrocampista ha risposto con una serie di ottime prestazioni, andando anche a rete nelle sfide con FC Bayern München e Manchester United FC sulla strada della sua quarta vittoria in una finale di UEFA Champions League. Seedorf, che si è anche guadagnato un ritorno in nazionale dopo due anni di assenza, ha così spiegato il suo successo: “Si deve sempre imparare e migliorare anche quando si è maturata una notevole esperienza e adesso il mio ruolo mi piace molto di più”. ”L’anno scorso abbiamo fatto un grande lavoro in una stagione difficile” ha sottolineato l’olandese, ”Ringrazio lo staff della societa` e tutti i compagni, perche` e` stato un anno molto difficile”.

Maldini miglior difensore
Maldini
è stato premiato come Miglior Difensore dopo che la sua ventiduesima stagione al Milan lo ha visto sollevare al cielo per la quinta volta il più prestigioso trofeo calcistico. A 39 anni, Maldini diventa il più anziano giocatore a essere premiato, ma ha promesso altre prodezze: “Siamo stati la squadra migliore in Italia, in Europa e nel mondo negli ultimi 20 anni. E il ciclo non è ancora finito”. “E’ un grande onore per me ricevere questo premio. Non e` stata la mia stagione migliore, anzi non lo e` stata, ma mi fa comunque piacere poter giocare a questo livello alla mia eta`”.

Kakà, Principe di Monacoultima modifica: 2007-08-30T20:37:18+02:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento