Attacco alla Difesa

57835751fa9ef7400a43b2956d5225bb.gifI riflettori del calcio mercato, soprattutto nelle ultime ore, sono naturalmente puntati sull’ambiente rossonero.

Più volte la società ha ribadito di cercare un grande attaccante per la nuova stagione (è di poche ore fa la pubblica dichiarazione di Galliani sulla caccia ad Eto’o), dati i vari problemi riscontrati sotto rete nell’annata appena conclusasi. Premesso che ero il primo a lamentarsi della scarsa vena realizzativa del nostro reparto offensivo e che sono ancora convinto che si debba cercare un rinforzo (che sia compatibile con il gioco di Ancelotti ma soprattutto con gli eventuali compagni di reparto), ho un interrogativo che mi perseguita: siamo sicuri che la difesa non abbia bisogno, almeno quanto l’attacco, di un rinforzo importante?

45716bbd6866910b374884b62217e7ba.jpgCredo che il parco centrali di difesa sia piuttosto ben allestito. La volontà di Kaladze di rimanere è stata sicuramente un’ottima notizia, tenendo conto anche di un utilizzo di Paolo Maldini a mezzo servizio. Inoltre vorrei spendere due parole per Bonera. Il ragazzo per me ha enormi potenzialità da centrale e quando è stato impiegato in quella posizione ha sempre fatto piuttosto bene. Naturalmente deve crescere e colmare alcune lacune che lo portano a commettere errori ingenui, ma ha tutte le carte in regola per diventare un gran difensore.

Il punto dolente arriva dalle fasce. Mentre a destra possiamo essere abbastanza tranquilli con Oddo, anche se con un grosso punto di domanda su Cafu (37 anni appena compiuti), le mie perplessità maggiori sono rivolte alla fascia sinistra.
Favalli (classe ’72) e Serginho (classe ’71) rappresentano un’incognita, almeno per quanto riguarda la condizione fisica che in questo ruolo è determinante. Soprattutto Serginho, alla soglia dei 36 anni, potrebbe non essere più in grado di dare il solito contributo, tenendo anche conto che è reduce da quasi una stagione di stop.
ef5f3289b609bd87f512c82587a5401c.jpgJankulovski è migliorato tanto, bisogna ammetterlo. Ha fatto passi da gigante, migliorando la fase difensiva senza rinunciare comunque a guadagnare il fondo per effettuare qualche cross. Tuttavia è capitato più volte di vederlo incappare in errori stupidi; succede che si dimentichi l’uomo da marcare e che non riesca a proporsi con continuità nella manovra offensiva. La sua partita di Atene è stata un po’ l’emblema delle sue prestazioni. Alcuni momenti di alti e tanti momenti di bassi. Insomma, non vedo Marek allo stesso livello qualitativo del resto della squadra titolare.

In conclusione, se potessi consigliare la dirigenza rossonera, proporrei di guardarsi intorno anche per un terzino sinistro che sappia spingere e difendere, che abbia esperienza e che conosca il nostro campionato. Il primo nome che mi viene in mente? Gianluca Zambrotta.

Attacco alla Difesaultima modifica: 2007-06-18T21:20:00+02:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento