Il Milan si riprende sempre

a4dedc322bfaba6c9139934c7ec637e0.jpgQueste le dichiarazioni rilasciate dai rossoneri al termine di Milan-Catania 1-1:

 Alessandro Nesta:
Putroppo siamo poco brillanti con queste squadre che si chiudono tutte dietro e non riusciamo a renderci pericolosi. Sul gol abbiamo valutato male la pericolosità dell’azione e così ci siamo complicati le cose. Ripeto, purtroppo soffriamo con le squadre piccole perchè a parte la partita contro il Palermo dove abbiamo giocato davvero bene, contro le piccole troviamo più difficoltà. Queste squadre vengono a San Siro e trovano punti.
Per quanto riguarda la gestione arbitrale penso ci sia stata un po’ di confusione, ma non solo nei confronti del Milan. Credo che se gli arbitri scendessero in campo più rilassati forse sbaglierebbero di meno.
Riguardo alla Champions, in Europa incontriamo squadre che se la giocano, giocano a viso aperto e noi abbiamo alcuni giocatori che se trovano lo spazio giusto fanno molto male.
Comunque ci riprenderemo, ogni anno facciamo fatica all’inizio, ma poi il Milan si riprende sempre.”

Daniele Bonera:
“Fondamentalmente il nostro problema è negli avversari perchè già al primo minuto il Catania era tutto indietro pronto a ripartire. Dobbiamo trovare al più presto la soluzione perchè quando  proviamo a chiudere palla più volte consecutivamente e lasciamo spazio troviamo sempre alcuni rischi ,ma purtroppo è inevitabile concedere qualcosa. Dobbiamo essere più veloci nelle giocate davanti, però con queste squadre ci risulta difficile purtroppo.
Forse con qualche ricambio in attacco sarebbe meglio in modo da poter far riposare sempre un attaccante, ma comunque noi dobbiamo essere più veloci. Il Catania è stato bravo a sfruttare il contropiede.
Quello di Kaladze secondo me non era fallo assolutamernte, non ci possiamo aggrappare agli errori arbitrali, ma purtroppo sono più di uno ormai.
A nome spogliatoio mi sento di dire che al Milan il campionato interessa, noi scendiamo in campo sempre per vincere siamo il Milan e dobbiamo provare a vincere sia in Coppa Italia, che campionato, e anche in Champions. Noi siamo il Milan e dobbiamo vincere sia la domenica che il mercoledì.”

 Kakà:
Oggi ho festeggiato le mie duecento partite ufficiali, una cosa bellissima in più ho anche fatto gol per festeggiare, sono contento, un po’ meno per la partita. Io dal Milan non me ne vado, devono mandarmi via!
Negli spogliatoi non ci siamo detti niente, la squadra è un po’ arrabbiata e nervosa, domani il Mister ci dirà qualcosa perchè è da tanto che non vinciamo e dobbiamo trovare la soluzione per vincere.
E’ un momento delicato, dobbiamo prendere le decisioni con calma, si diranno tante cose non vere, ma noi sappiamo  fare.
Io il rigore non l’ho visto, non so se c’è stato il fallo mano Kaladze. Preferisco guardare l’azione con calma in televisione. E’ comunque un momento così dobbiamo poi essere noi in grado di far girare le cose a nostro favore.
Il Milan arriverà alla sfida di mercoledì arrabbiato con tanta voglia di migliorare, ma noi vogliamo fare bene anche in campionato.
Certamente la Champions è diversa, a Glasgow ci lasceranno più spazi, ma se vinciamo sarà meglio anche per il nostro morale.”

Kalac:
“Purtroppo è andata così, un punto è un po’ poco, ma il Catania è stato bravo, era messo davvero bene in campo.
E’ comunque ancora presto per fare i conti in campionato, la strada e lunga. In Champions andiamo a Glasgow a giocarci la partita come sempre, non credo che il Celtic si metterà in campo come il Catania. Devo fare i complimenti a questa squadra che si è posizionata davvero bene ed è venuta a San Siro per conquistare un punto. Noi comunque proviamo sempre a fare il nostro gioco.”

Il Milan si riprende sempreultima modifica: 2007-09-30T20:43:24+00:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento