Galliani su Ronaldo

d00aa4c97c905ff271eddbc8310620a8.jpgEcco il testo completo dell’intervista rilasciata oggi a Tuttosport, da Adriano Galliani:

GALLIANI SU RONALDO
Adriano Galliani: “Non sono assolutamente infuriato con Ronaldo: anzi, con lui sono in contatto quotidiano, e resto convinto che si sia mosso in totale buona fede. Il ragazzo è mosso dalla volontà di recuperare il più in fretta possibile, ed è comprensibile la sua ansia, figlia dei tanti infortuni del passato, di un calvario che lo ha segnato, poveretto. E siccome io qui sono il capo operativo, il mio pensiero è quello del Milan. Il consulto dal dottor Combi? Mia nonna diceva sempre che chi si è scottato con l’acqua calda, dopo ha paura anche di quella fredda. Quando torna Ronaldo? Non lo so. Ribadisco, figuratevi se m’infilo in una questione medica tanto complessa e delicata. Deciderà il dottor Sala, che abbiamo inviato in Brasile appunto per seguire Ronaldo, a fianco del collega Runco col quale siamo in ottimi rapporti. E comunque nel merito medico della vicenda non voglio entrare: la posizione della nostra società è quella già illustrata dai responsabili di Milan Lab”.

GALLIANI SULLO STAFF SANITARIO DEL MILAN
Adriano Galliani: “Sono cose che a volte succedono, ecco. Nella vita tutti commettono degli errori. E comunque un episodio, a fronte di mille, non conta niente: la società ha totale fiducia, anzi di più, nel proprio staff medico/sanitario. Se il Milan è diventato primo nel ranking dell’Uefa, il merito è anche di Milan Lab, che ha giocato un ruolo fondamentale nello straordinario periodo dal 1999 ad oggi. E lo sostengo a nome pure del presidente Berlusconi, col quale ho appena pranzato ad Arcore. Non a caso, club prestigiosi cercano di copiarci. Perfino il Real, ho letto su Tuttosport. In effetti, qualcosa mi avevano chiesto quando ero andato a Madrid a prendere Emerson…”.

Galliani su Ronaldoultima modifica: 2007-09-11T13:05:00+00:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento