Milan-Siviglia: ci siamo!

4134b4d0c48d2e88a9cc194880c6838c.jpg

Montecarlo è l’avamposto dell’Uefa. Sotto un sole cocente, dopo una mattinata che sembrava promettere nuvole nere, la città monegasca, smaltita la sbornia dei sorteggi di Champions e di coppa Uefa, si concentra sulla Supercoppa europea. Ma al clima di festa del Principato si contrappone la tristezza della tragedia di Antonio Puerta. Sfilano i tifosi del Siviglia. Sono tanti, ma meno rispetto a quelli rossoneri. Colpisce però il loro silenzio e l’incredulità.

Lo leggi nei volti. Gli stessi dei giocatori del Milan che ieri avevano fatto il pieno di premi della kermesse al Grimaldi Forum, e della squadra spagnola, concentrata sull’avvenimento, ma prigionieri, come aveva detto Massimo Ambrosini, di uno stupore struggente. Lo stadio è un piccolo gioiello architettonico, e sarà diviso in egual misura tra le due tifoserie che lo stanno raggiungendo a piedi. Taxi? Nemmeno a parlarne. Le strade sono intasate e anche i servizi urbani non garantiscono un accesso regolare all’impianto.

Intanto alle 17.30 circa, il Milan si è ritrovato nel salone dell’hotel Hermitage per un leggero spuntino. Quindi Carlo Ancelotti si è rivolto ai giocatori per la tradizionale seduta tecnica. Facile immaginare i temi trattati oltre a quelli squisitamente tattici. L’obiettivo comune è di onorare l’impegno, così come ha più volte sottolineato ieri sera il tecnico del Siviglia, Ramos. In tribuna è atteso il gotha del calcio mondiale. Al fianco di “Roi” Michel Platini, presidente dell’Uefa, ci saranno i massimi dirigenti, il presidente della Figc Abete, e, immancabile, il primo tifoso rossonero, il presidente Silvio Berlusconi.

Ospite del Milan e del suo Milanlab solo l’altro ieri, il pilota della Ferrari Felipe Massa questa sera sarà in tribuna per fare il tifo. “Il Milan ha già tanti brasiliani – ha risposto scherzando al termine dei test sul circuito di Monza in previsione del prossimo GP d’Italia – e non ha bisogno di un altro brasiliano piccolo e scarso. “Mi è piaciuto molto allenarmi con loro – ha proseguito il pilota del Cavallino – si allenano in modo molto diverso ma mi è piaciuto molto. Io sono un innamorato del calcio e stasera sarò a Montecarlo a fare il tifo”.

Milan-Siviglia: ci siamo!ultima modifica: 2007-08-31T20:36:27+00:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento