Si tratta per La Bestia

82aa508eb122f505cdcf138a606e89c8.jpgAdriano Galliani e Pedrag Mijatovic insieme a Forte dei Marmi, non in vacanza ma per concludere l’affare Julio Baptista. In un albergo nel luogo di villeggiatura dell’amministratore delegato rossonero è iniziata la trattativa per portare il brasiliano dal Real Madrid al Milan. La richiesta del direttore sportivo del club spagnolo è di 20 milioni di euro, l’offerta rossonero è invece di 13 milioni. Mijhatovic, giunto in Italia per concludere altri affari con l’Inter, ha deciso di incontrare prima il Milan per valutare l’interesse del club rossonero per Baptista e si è così recato direttamente da Galliani.

Questo è solo il primo colloquio per portare il famoso “Mister X” in rossonero, serviranno altri incontri tra i dirigenti dei due club per trovare un accordo sulla cifra, probabilmente intorno ai 15 milioni. Per concludere l’operazione il Milan aspetta inoltre che il brasiliano Baptista diventi comunitario. A causa dei tempi burocratici al massimo lo status di comunitario dovrebbe arrivargli entro fine agosto. Tesserato come comunitario lascerebbe libero il posto per Pato a gennaio, al Milan però troverebbe ben cinque suoi connazionali: Kakà, Ronaldo, Dida, Cafu e Serginho che lo farebbero sentire a casa.

Baptista è il rinforzo che il Milan cercava: soprannominato “La Bestia” per la sua forza fisica può essere utile sia a centrocampo (suo ruolo naturale) che in attacco. La squadra è ormai collaudata, ha giocato bene, con buon ritmo e ordine” ha commentato Carlo Ancelotti al termine dell’amichevole con il Lecco vinta 4-0 dal Milan (gol di Ronaldo, Kakà, Seedorf e Brocchi). Sì, la squadra è collaudata perchè è proprio la stessa dell’anno scorso ma nelle prossime settimane potrebbe cambiare. Lo stesso Ancelotti gradirebbe l’innesto di Baptista sul quale ha dichiarato “E’ un buon giocatore con un grandissimo futuro”. Un futuro probabilmente rossonero.

Si tratta per La Bestiaultima modifica: 2007-07-30T09:09:12+00:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento