Ringhio conquista il Canada

ce5ea97d67b590390a311375e2cbb0f0.jpgRino Gattuso ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città canadese di Oshawa, tra grandi manifestazioni di entusiasmo da parte della comunità di origine italiana.
Si tratta di un piccolo comune di 140.000 abitanti, dove vivono numerosi italo-canadesi, con un consigliere comunale di origine italiana, Tito-Dante Marimpietri.
‘Non mi aspettavo una accoglienza del genere’, ha dichiarato Rino, ‘è un grande onore che mi riempe di orgoglio’.

All’arrivo di Gattuso si sono bloccate le strade, a Toronto, dove risuonano ancora le grida di gioia per la vittoria azzurra ai Mondiali.
Il calciatore è stato circondato calorosamente da gente che lo fermava per salutarlo, chiedergli un autografo o fare una foto.

Gattuso è rimasto colpito dalla comunità italiana che ha trovato ad accoglierlo: ‘Mi sembra di stare in Italia. Sto scoprendo molte cose che non mi aspettavo. Soprattutto sono rimasto sorpreso da queste persone e dal loro orgoglio di essere italiani. sapevo che qui vivono circa seicentomila italiani, ma mi ha stupito come sentono le loro radici, più degli italiani che vivono ancora nella penisola. Questa è gente che crede nei valori che per me sono più importanti, come la famiglia, le origini. Mi piace il loro modo di vivere. E poi ci sono moltissimi calabresi’.

Al suo arrivo, Gattuso è stato accolto da un’affollata serata di Gala in un ristorante, organizzata dalla Federazione dei calabresi dell’Ontario. Gattuso ha anche incontrato migliaia di bambini delle scuole elementari e medie del Columbus Centre.

Tutti pazzi per Gattuso? Di più. Il sindaco di Oshawa, John Grey, gli ha offerto addirittura la cittadinanza onoraria, tanto che il 25 giugno in Ontario è diventato il Gattuso Day. ‘Sono orgoglioso’, ha detto ancora il campione rossonero, ‘una cittadinanza onoraria in Canada proprio non me l’aspettavo’.

Il calciatore ha incontrato gli imprenditori di Toronto e poi partirà per incontrare la comunità italiana di New York.

Ringhio conquista il Canadaultima modifica: 2007-06-26T18:20:00+00:00da m4nt0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento